Test di medicina 28 maggio: domande, la procedura d'esame e cosa portare. La guida completa

Per il test universitario di medicina i posti disponibili sono oltre 20mila. Oltre a questa sessione d'esame di maggio, ce ne sarà un'altra a luglio, con la possibilità, per i candidati, di partecipare ad entrambe

Lunedì 27 Maggio 2024 di R. Ec.
Il test di medicina in un'aula universitaria

Torna il test per entrare nelle facoltà universitarie di medicina, ma con diverse novità. Domani è prevista la prima prova, che sarà l'occasione per capire se la nuova modalità risulta più efficace per studenti e professori. Governo e Parlamento sono intervenuti per provare a rendere il test più accessibile, così da aumentare il numero di giovani che si formano per diventare medici, vista la carenza strutturale nel settore. Quello di domani, per la precisione, sarà il nuovo test per l'accesso a Medicina Odontoiatria e Veterinaria, dopo il disastroso esperimento del Tolc Med, al centro di ricorsi e polemiche e quindi archiviato. 

Sono 71.508 gli iscritti alle prove, 67.260 per Medicina, 7.862 per Veterinaria. I posti disponibili sono oltre 20 mila. Oltre a questa di maggio, ci sarà una sessione a luglio, con la possibilità, per i candidati, di partecipare ad entrambe. Lo svolgimento dei test sarà in presenza ed il formato della prova sarà cartaceo e composto da sessanta domande, estratte da un'apposita banca dati pubblica di almeno 7.000 quesiti.

Test di Medicina, procedure e simulazioni anonime con 60 domande

Test di medicina 2024, iscrizione e date

La procedura di iscrizione alle prove e la successiva fase di inserimento in graduatoria nazionale è esclusivamente in modalità on line. Alle prove di ammissione possono partecipare i candidati iscritti all'ultimo anno delle scuole secondarie di secondo grado italiane o in possesso di diploma rilasciato in Italia da un istituto di istruzione secondaria superiore. Gli studenti di quarta superiore non avranno la possibilità di partecipare alle prove di selezione.

Le prove di ammissione per i corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e chirurgia e in Odontoiatria e protesi dentaria si svolgeranno martedì 28 maggio e martedì 30 luglio 2024.

Quelle per i corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina veterinaria, invece, mercoledì 29 maggio e mercoledì 31 luglio.

I posti sono stati assegnati agli atenei in via provvisoria, in attesa dell’accordo che sarà concluso nell’ambito della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano.

Test di medicina, come funziona? Le 60 domande pescate tra 7.000 quesiti: le simulazioni in forma anonima

I quesiti e le materie

I quesiti vengono estratti da un'apposita banca dati, che contiene anche la risposta esatta, complessivamente composta da almeno 7.000 quesiti, che è stata pubblicata per metà venti giorni prima delle date di svolgimento delle prove che si svolgeranno nei prossimi giorni, per l'altra metà verrà resa nota almeno venti giorni prima delle date di svolgimento delle prove fissate nel mese di luglio.

Gli studenti possono eseguire simulazioni dei test in forma anonima; l'esito è valutato da un applicativo di intelligenza artificiale. Le prove di ammissione, per il cui svolgimento sarà assegnato un tempo di 100 minuti, consisteranno nella soluzione di 60 quesiti che presenteranno 5 opzioni di risposta, tra cui il candidato deve individuarne una soltanto, su argomenti riguardanti le competenze di lettura e conoscenze acquisite negli studi, ragionamento logico e problemi, biologia, chimica, fisica e matematica.

Nello specifico, per la laurea in Medicina e chirurgia e in Odontoiatria e protesi dentaria verranno predisposti 4 quesiti di competenze di lettura e conoscenze acquisite negli studi; 5 di ragionamento logico e problemi; 23 di biologia (19 per la prova di ammissione in Medicina veterinaria); 15 di chimica (19 per la prova di ammissione ai corsi di laurea in Medicina veterinaria); 13 di fisica e matematica.

Anna Maria Bernini: «Gli studenti prime vittime delle proteste che bloccano le università»

Dove si svolgono le prove

Gli atenei in cui si terranno i test sono i seguenti:

Università di Bari
Università di Bologna
Università di Brescia
Università di Catania
Università di Catanzaro
Università di Chieti
Università degli Studi del Molise
Università di Ferrara
Università di Firenze
Università di Foggia
Università di Genova
Università dell’Aquila
Università di Messina
Università di Milano
Università Milano Bicocca
Università di Napoli Federico II
Università di Padova
Università di Palermo
Università di Perugia
Università del Piemonte Orientale (Vercelli Avogadro)
Università di Pisa
Università Politecnica delle Marche
Università Sapienza di Roma
Università di Salerno
Università di Siena
Università di Trento
Università di Trieste
Università di Udine
Università di Verona

Università, gli atenei italiani perdono competitività: La Sapienza cede otto posizioni. Male anche Padova e Milano

Come funziona la valutazione

I candidati risulteranno idonei all'ammissione ai corsi di laurea qualora abbiano ottenuto, nella rispettiva prova, un punteggio minimo pari a 20 punti. Per la valutazione delle prove saranno attribuiti al massimo 90 punti; 1,5 punti per ogni risposta esatta; meno 0,4 punti per ogni risposta errata; 0 punti per ogni risposta omessa. Rispondendo in questi giorni ad un sondaggio tra mille aspiranti medici, oltre il 70% ha affermato di non aver trovato particolarmente difficili le domande.

Cancro e malattie cardiovascolari, scoperto legame con bassi livelli di albumina: lo studio della Sapienza

Quando escono i risultati

Gli esiti delle due prove, sia quella del 28 maggio che quella del 30 luglio, saranno disponibili rispettivamente il 6 giugno e l’8 agosto. Inoltre, i futuri studenti che aspirano ai corsi di laurea in Medicina potranno selezionare le sedi di iscrizione dal 29 luglio fino alle 15 del 2 settembre.

I farmaci per l'ipertensione riducono il rischio di infarto: lo studio su un campione di oltre 5.000 persone

Ultimo aggiornamento: 28 Maggio, 00:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci