Padova. Abiti e accessori di noti brand di moda contraffatti, scatta il sequestro

Mercoledì 15 Maggio 2024 di Redazione Web
Finanza

PADOVA - Abiti e accessori con marchi di noti brand di moda, in realtà era tutta merce contraffatta. A scoprirlo è stata la guardia di finanza e nei guai è finito un grossista della zona industriale di Padova. Sono 6.800 i prodotti sequestrati oltre a 300 capi di abbigliamento con la falsa indicazione "Made in Italy".

Durante il controllo delle fiamme gialle il confezionamento e i prezzi, di gran lunga inferiori rispetto al mercato, hanno subito insospettito i militari. E infatti era tutta merce prodotta in Cina, non in Italia, per cui non poteva avere il marchio "Made in Italy". Il legale rappresentante dell'attività commerciale è stato denunciato per introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi, vendita di prodotti industriali con segni mendaci e ricettazione.

Ma non è finita qui perché i finanzieri stanno proseguendo le indagini: vogliono quantificare il volume del giro d'affari e risalire ai canali di approvvigionamento della merce.

«Purtroppo il comparto della moda è uno dei più bersagliati dal fenomeno della contraffazione - dice Riccardo Capitanio, presidente di Federmoda Confcommercio Veneto e Ascom Padova - Una piaga che con difficoltà viene percepita come negativa ma che invece, oltre che comportare una distorsione del mercato, implica problemi di natura sanitaria visto che tanti capi vengono prodotti con materiali tossici e dalle conseguenze importanti soprattutto nei confronti dei bambini».

Ultimo aggiornamento: 13:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci