Orsetto bianco morto a Trento, l'accusa di Enpa: «Lasciato agonizzante per tre lunghi giorni, andava soccorso»

Lunedì 27 Maggio 2024
Orsetto bianco morto a Trento, l'accusa di Enpa: «Lasciato agonizzante per tre lunghi giorni, andava soccorso»

TRENTO - Orsetto bianco morto in provincia di Trento: bisognava soccorrerlo. Per questo l'Enpa ha deciso di presentare un esposto in Procura. «L'orsetto bianco - dicono i rappresentanti di Enpa -, segnalato da un escursionista perché in grave difficoltà e in seguito deceduto sul Monte Bondone, andava soccorso in base alle decisioni di un veterinario, possibilmente esperto di grandi carnivori. Invece è stato abbandonato a sé stesso ed è deceduto dopo un'agonia protrattasi verosimilmente per tre giorni, tre lunghissimi giorni».

Ai magistrati l'associazione animalista chiede «di fare chiarezza su questa terribile vicenda e di individuare eventuali responsabili per quello che appare come un gravissimo comportamento omissivo da parte della Provincia autonoma. La morte del povero orsetto bianco configura una chiara violazione della legge 157/92, articolo 4, il quale stabilisce in modo inequivocabile che agli animali in difficoltà si debba prestare il dovuto soccorso.

Ma il decesso dell'orsetto bianco presenta anche evidenti implicazioni di natura etica, poiché è inaccettabile che un essere bisognoso di cure, sia lasciato da solo a morire senza alcun tipo di supporto veterinario. Tanta crudeltà ci lascia attoniti», si legge nella nota. 

Ultimo aggiornamento: 21:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci