Adria. Rancori e alcol tra due uomini sfociano in rissa: calci e pugni al bar, titolare colpito in faccia nel tentativo di dividerli

Martedì 23 Aprile 2024 di Guido Fraccon
Il bar Peschiera dove è scoppiata la lite

ADRIA (ROVIGO) - Rissa da Far West, Leone, domenica sera, ad Adria. L'increscioso episodio si è verificato attorno alle 18.30 al bar Peschiera di via Peschiera. All'interno del locale sono volati calci e pugni per diversi minuti, giusto il tempo per una pattuglia di Carabinieri di arrivare ed interrompere la furibonda lite; lite che per poco non si è riaccesa anche dopo l'arrivo dei militari.
L'alterco pare essere nato da ruggini pregresse, forse dopo che i due protagonisti avevano alzato troppo il gomito.

A distanza di diverse ore non se ne conosce il motivo scatenante, forse visioni opposte di carattere politico, sociale od altro.

BARISTA CONTUSO

Protagonisti un quarantenne locale ed un nordafricano che se le sono date di santa ragione. I due non sarebbero nuovi a situazioni del genere. A ristabilire la calma è stato - come detto - l'intervento dei carabinieri del Nucleo radiomobile, chiamati dal gestore del bar, che hanno identificato i due avversari e alcuni testimoni. Della colluttazione tra i due ha fatto le spese anche lo stesso esercente, di nazionalità cinese. L'asiatico, nel provare a dividere i due contendenti, per evitare che suppellettili del locale, come le sedie, venissero usate come armi e per tentare di allontanare i due facinorosi, è stato colpito da un pugno in piena faccia.
I tutori dell'ordine, hanno separato i due e hanno ricostruito la dinamica dell'accaduto, ascoltando diverse testimonianze presenti all'interno e all'esterno del locale, compreso il proprietario cinese; questi al momento non avrebbe voluto presentare denuncia. Durante tali operazioni sarebbero volate nuovamente parole grosse tra i due e si sarebbe sfiorata una nuova zuffa.

ZUFFE E SCHIAMAZZI

Non è la prima rissa che scoppia in città negli ultimi tempi. Un'altra situazione simile si era verificata nel febbraio dello scorso anno, in piazza Garibaldi, e tre dei cinque soggetti coinvolti erano stati costretti a ricorrere alle cure del Pronto soccorso dell'ospedale Santa Maria Regina degli Angeli di Adria per escoriazioni guaribili in pochi giorni . Sul posto, anche in quella circostanza, i carabinieri che individuarono e denunciarono tre persone. I tre inoltre non sarebbero risultati regolari sul territorio italiano.
L'intervento delle forze dell'ordine è stato richiesto più volte, anche per una situazione che si era verificata settimane fa in vicolo Cavour. Anche qui, dopo che qualcuno aveva alzato troppo il gomito, erano scoppiata una zuffa per fortuna senza gravi conseguenze. Prima dell'arrivo dei militari i protagonisti della scazzottata se l'erano data a gambe. I residenti di vicolo Cavour da tempo segnalano, in particolare nei week-end, schiamazzi notturni e musica ad alto volume proveniente da un locale, ben oltre l'una di notte.

Ultimo aggiornamento: 11:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci