La App per la sosta cancella i crediti
Manera: «Pronti a rimborsare tutti»

Venerdì 24 Maggio 2024 di Paolo Calia
NEL MIRINO La nuova app del Comune per pagare la sosta

TREVISO Crediti online spariti, letteralmente “mangiati”; critiche a non finire, difficoltà anche a registrarsi. Non è partita bene la nuova App di Ca’ Sugana destinata a essere utilizzata per vari servizi ma, al momento, limitata al solo pagamento a distanza della sosta dentro le mura. Per un problema della società che gestisce il data base dove sono inseriti i dati di circa un migliaio di utenti, più di qualcuno si è visto sparire da un momento all’altro il credito caricato per pagare il parcheggio. C’è chi ha perso 20 euro, chi 10, chi 15. E le telefonate di protesta si sono sprecate. Alessandro Manera, vicesindaco con delega a tutto quello che riguarda le procedure informatiche, però assicura: «Chi ha fatto reclamo è già stato rimborsato - sottolinea - e anche chi non l’ha ancora fatto ma la lo farà, si vedrà restituito quanto perso. Purtroppo c’è stato un crash del data base gestito dalla società che ha vinto l’appalto. Ma la App, di suo, ha funzionato bene. Tanto è vero che ad avere i problemi non sono stati tutti gli utenti, ma solo alcuni. Se la App non funzionasse i disagi sarebbe per tutti».

LA RIVOLUZIONE

La nuova App, diffusa a febbraio in sostituzione di quella precedentemente mandata in soffitta, rispetto al passato è stata ottimizzata. Sulla carta sono stati facilitati e velocizzati i pagamenti e la possibilità di estendere la sosta. Dallo smartphone è possibile avere sotto controllo la mappa della città e visualizzare in tempo reale dove sono i posti liberi con relativo costo della tariffa. E sempre da remoto si può pagare e prolungare la sosta. Nei prossimi mesi verranno progressivamente aggiunti anche altri servizi. Al momento il focus restano però i parcheggi.

SPERIMENTAZIONE

Il debutto non è stato agevole. Le prime recensioni hanno sottolineato come l’App non sia di facilissimo utilizzo. Per esempio è contestato la necessità di inserire il codice Spid. Un utente ha commentato: «Mi pare eccessivo per le necessità di pagare un parcheggio se non accedi non puoi estendere la sosta, mentre dalle colonnine basta inserire un codice. Se poi si prova ad estendere dall’app abbiamo un crash automatico». Lamentela, quella della macchinosità dell’accesso, segnalata da più parti. E poi i credidi spariti: «Mi ha cancellato 24 euro di credito che avevo sulla ricaricabile! - scrive un utente - ho scritto più volte all’email ma nessuna risposta. Inaccettabile». Manera prova a riportare la calma: «La App funziona ma abbiamo chiesto alla società che gestisce i dati di prestare più attenzione. E nelle prossime settimane verrà migliorata». Una svolta arriverà anche quando sarà assegnata definitivamente la gestione del servizio a pagamento dello sosta, bando bloccato da quasi due anni per un ricorso al Tar: un elemento che contribuirà a normalizzare il quadro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci