Fedez indagato, ecco il video della rissa con Iovino in discoteca: il rapper agitato "allontanato" dal locale. Cosa si vede nei frame delle telecamere

La foto pubblicata oggi da Qn e Corriere è tratta dal video delle telecamere di sicurezza

Venerdì 17 Maggio 2024 di Veronica Cursi
Fedez indagato, ecco il video della rissa con Iovino in discoteca: il rapper agitato "allontanato" dal locale. Cosa si vede nei frame delle telecamere

Sono le 2.30 di lunedì 22 aprile all’interno della discoteca The Club di corso Garibaldi a Milano. Fedez, t-shirt nera e braccia tatuate, sta gesticolando in maniera molto animata. E' appoggiato a una parete, visibilmente innervosito. Con lui c’è l’inseparabile bodyguard-ultrà milanista Christian Rosiello e il trapper Taxi Bi che qualche minuto dopo, insieme al rapper, vengono «accompagnati» all’uscita del locale. Una telecamera lo inquadra: è lui. Non ci sono dubbi. Sono i momenti immediatamente successivi alla lite con Cristiano Iovino nel privé che ha fatto scattare la rissa e volare bicchieri.

La foto pubblicata oggi da Qn e Corriere è tratta dal video delle telecamere di sicurezza.

Ludovica Di Gresy: «Non ero con Fedez la notte della rissa con Iovino. Lui è un amico, ci frequentiamo da febbraio. Chiara Ferragni? Non la conosco»

I motivi della lite

Ma cosa è successo realmente quella sera? L'immagine tratta dal video mostra i minuti successivi alla lite scattata in discoteca tra Fedez e il personal trainer. Inizialmente si pensava che il motivo scatenante fosse un apprezzamento di Iovino a Ludovica di Gresy, presunta nuova fimamma di Fedez. Ma ieri, in un'intervista esclusiva al Messaggero, la ragazza 22enne ha smentito non solo di avere una relazione co il rapper ma di essere proprio stata in quel locale. «Ero a cena con la mia famiglia e alle 21.30 ero già a casa, non ho mai meso piede in quella discoteca». ha raccontato. 

A quanto pare infatti il battibeccho iniziato tra Fedez e Iovino sarebbe dovuto ad antichi rancori. Antichi ma forti evidentemente, visto che dopo neanche un'ora i due si sono dati appuntamento sotto casa di Iovino in via Marco Ulpio Traiano a Citylife, dove il personal trainer è stato picchiato da 8-9 persone. Segni che saranno presenti ancora sul viso di Iovino tre giorni dopo, quando il ragazzo scatterà una foto che pubblicherà sui suoi social.

La bionda chi è?
 

Nel video del locale si vedono anche delle ragazze passare dal corridoio e uscire dalla discoteca, una in particolare dai capelli biondi. E una bionda compare anche nel video della telecamera delle residenze «Parco della Vittoria» di via Traiano, a Citylife, dove alle 3.23 c’è il secondo round, con il pestaggio di Iovino. Inizialmente si pensava fosse Ludovica ma lei ieri ha negato anche questo: «Non ero né in discoteca, né sotto casa di Iovino - ribadisce - Io, Iovino, non l'ho mai visto in vita mia. La bionda ripresa dalle telecamere? Non ero io». Probabilmente si tratta della fidanzata di un altro rapper.

Fedez indagato

Intanto Fedez lunedì sarà ospite di Alessandro Cattelan in "Da vicino nessuno è normale" su Rai2. E forse spiegherà perché qualche giorno fa,  al Salone del Libro, ha smentito di essere stato lì quella sera: «Io non c'ero e dalla telecamera non si vede niente», ha ribadito. Intanto il rapper è attualmente indagato per rissa e lesioni. Il suo è l’unico nome iscritto nel registro. Ma  gli inquirenti stanno cercando di identificare gli appartenenti al gruppo. Al The Club Fedez era accompagnato dall’ultrà del Milan Christian Rosello e dal rapper Taxi Bi. Mentre il personal trainer, diventato famoso per una presunta love story con Ilary Blasi,  era in compagnia di Jack Vanore, ex tronista di Uomini e donne.

Il pestaggio sotto casa di Iovino: Fedez prova a colpirlo

Da quanto si vede dalle telecamere che hanno ripreso il pestaggio, il van di Fedez è arrivato alle 3.23 davanti agli ingressi del complesso residenziale Parco Vittoria di via Traiano. Il primo a scendere è la persona che i vigilantes del palazzo a fianco identificheranno come Fedez. Si avvicina a Iovino e cerca di tirargli alcuni pugni ma l’istruttore di fitness li schiva facilmente. A quel punto intervengono gli altri che lo pestano. Lo affrontano sulle strisce pedonali e lo spingono verso il vialetto che conduce alla portineria. Poi si accorgono della presenza dei vigilantes in guardiola. Provano a minacciarli, tentano di farsi consegnare i telefoni. Ma nel frattempo arriva un taxi che comincia a suonare perché il Mercedes blocca la strada. E allora i presenti salgono sopra il Van e scappano.

Ancora oggi Iovino non ha denunciato l'aggressione. Intanto il settimanale Gente ha pubblicato una foto del personal trainer con i segni del pestaggio scattata qualche giorno dopo durante una diretta social. Sul viso sono ben visibili le ferite: una alla fronte sopra al sopracciglio e una al labbro.

Ultimo aggiornamento: 12:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche