Truffa delle monete a Roma. «Le sono caduti i soldi» ma la donna sventa il colpo e mette in guardia: «Attenzione, non scendete mai dall’auto»

L’episodio si è verificato in un parcheggio, nel quadrante nord ovest della città

Lunedì 4 Dicembre 2023 di Alessia Perreca
Truffa delle monete a Roma. «Le sono caduti i soldi» ma la donna sventa il colpo e avverte: «Attenzione, non scendete mai dall auto»

La dinamica è sempre la medesima: prima si individua la vittima, poi si attende che posi la sua borsa sul sedile del passeggero ed infine si bussa al finestrino e si pronuncia la consueta frase: «Scusi, le sono cadute delle monete a terra». Dopo l’ultimo colpo a Prati, un ennesimo tentativo della truffa delle monetine è andato in scena in un parcheggio sotterraneo di un supermercato di via Arola, nel quadrante nord ovest della Capitale. Un furto sventato grazie alla lucidità e alla prontezza di una donna che non è affatto scesa dalla sua auto, ma ha “seguito” il presunto truffatore all’interno del parcheggio.

I soldi, a terra, effettivamente erano presenti, ma non erano della signora. I dettagli di quanto accaduto sono stati riportati all’interno di un post di un gruppo Facebook. Con un monito importante: «Facciamo attenzione a non accettare “inviti” a scendere dalla macchina da sconosciuti».

Truffa del falso incidente, sventato colpo da 8.000 euro ai danni di un anziano: arrestata una donna

La testimonianza

L’episodio si è verificato nei giorni scorsi. A descriverlo  - all’interno del gruppo social “Sei di Palmarola Se..” e arricchito di dettagli preziosi, una donna: «Credo di aver sventato una rapina al Conad di Via Arola», si legge.  «Una persona mi ha fermata nel parcheggio sotterraneo quando già ero in macchina, adducendo che mi erano caduti dei soldi.  Indicava a terra da dove ero appena andata via.  Non vedevo niente a terra. Non sono scesa dalla macchina, ma sono rientrata con l'auto sullo stesso parcheggio x capire meglio cosa diceva il tizio mentre lui si si muove in varie direzioni. Ho appena aperto lo sportello auto e ho visto alcuni spiccioli a terra.  Non erano soldi miei, perché sapevo bene di non averne. Sono andata via e il tizio continuava a bighellonare in giro. Non ho prove che aspettasse una vittima che fosse scesa dall'auto per prendere qualcosa dalla stessa o addirittura proprio l'auto. Voglio comunque condividere qui .questo fatto appena accaduto». La testimone è dunque riuscita a scongiurare il peggio e si  è rivolta immediatamente alla direzione del punto vendita, nella zona nord Ovest di Roma. «Abbiamo avvisato i carabinieri», la risposta dei titolari del supermercato. «Ma (i truffatori) si ripresentano specie nei periodi di forte vendita». «Sì, hai sventato una rapina - osserva una giovane - mia madre con lo stesso trucchetto è stata derubata della sua borsa con cellulare, soldi, carte e documenti». Ma non è l’unica ad essere caduta nelle grinfie dei malfattori: «Mi hanno fatto lo stesso e ci sono cascata in pieno», spiega un’altra ragazza, vittima tre anni fa, del raggiro . «Mentre uscivo dalla macchina - racconta - un complice mi ha rubato la borsa che era sul sedile del passeggero. Li ho rincorsi, sono saliti su una macchina. Ho loro aperto lo sportello ma sono scappati, ho fatto denuncia e mi hanno detto che è una banda di peruviani che opera lì alla Conad». Il consiglio è quello di non «andare mai, specie si è soli, nei parcheggi sotterranei, anche se piove», sottolinea una signora. 

Reddito di cittadinanza, la furbetta gioca alle slot e vince 120mila euro ma si tiene il sussidio: ora rischia il carcere

La truffa delle monetine. Ecco come funzione

Il modus operandi è quello ormai ben consolidato: uno dei componenti della banda indica alla vittima prescelta che accanto alla portiera della sua auto parcheggiata ci sono alcune monete. Ad agire sono solitamente in due, anche tre persone, e la malcapitata attratta il più delle volte dal denaro si ferma e lo raccoglie. Intanto un complice fa piazza pulita dei suoi averi: con celerità afferra la borsetta spesso lasciata nella parte posteriore dell’auto e scappa. Gli anziani, in particolare, e le donne, sole, si accorgono in un secondo momento di essere cadute nel tranello.

Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre, 08:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA